Pubblicato in: Pensieri sparsi

Uomo e Social…questo sconosciuto

I social network, come qualsiasi modo di comunicare su internet, richiede una particolare attenzione. Ogni volta che pubblichiamo qualcosa, in questo universo, equivale alla pubblicazione o all’annuncio su di un giornale, o una tv, a livello mondiale. Dal febbraio 2015, sui social, gira la notizia di una ragazza texana che è riuscita a farsi licenziare senza neanche iniziare il suo primo giorno di lavoro.
Qui, vi riporto i link agli articoli:  DailyBest (ita) ma, provate a leggere l’articolo in l’inglese (non è eccessivamente complicato!) NYDailyNews .

Siamo veramente così incapaci, da non saper utilizzare la tecnologia che abbiamo a disposizione, oppure non ci rendiamo ancora conto che tutto questo è reale e fa parte della nostra vita come i rapporti sociali vis à vis? O forse, ci siamo completamente annichiliti? Voglio dire: se prima, i nostri nonni o padri, si comportavano sempre in modo tale da tener presente l’opinione pubblica, adesso sta avvenendo il drastico effetto contrario?

Non sono antropologa, né tanto meno psicologa però, mi piace riflettere sulle cose, e sulle persone così da darmi qualche risposta (spero che tra voi ci sia qualcuno che ne sappia più di me, in materia, e che mi dia qualche risposta più scientifica).

Si, non sappiamo utilizzare internet! Non mi riferisco solo ad i social, ma a tutto il world wide web! Per chi, come me, è un utente come un altro…nella media, c’è solo un browser ed è quello e basta. Ad esempio, io utilizzo sempre e solo Google Chrome; in casi estremi vado su Firefox, Explorer ce l’ho sul pc ma, non so neanche il perché (a momenti mi si disinstalla da solo). Come molte altre persone, quando avvio una ricerca, difficilmente vado a vedere tutte e n° pagine, magari mi fermo alle prime tre ma, di sicuro, essendo una persona curiosa, avvio numerose ricerche differenti, sullo stesso argomento.

Si, non ancora ci rendiamo conto che tutto questo è reale! (Chiaramente non vale per tutti!)Io sono qui, sto scrivendo; il mio tempo sta passando e mamma mi messaggia su whatsapp.  Questo lo si capisce da come si comportano certe persone persone. Esempio: vi è mai capitato di postare un selfy con una vostra amica su Fb mentre eravate a passeggio, una certa persona la commenta felice ma, il minuto dopo, lei vi passa fisicamente accanto, e non vi saluta? Insomma, su FB tutti quanti amici ma, nella realtà dei fatti…niente? Poi ci sarebbero anche quelli che prendono troppo sul personale tutto ciò che è pubblicato, “ma questa è un’altra storia e si dovrà raccontare un’altra volta” [cit. “La storia Infinita” M.Ende].

Inoltre, non c’interessa più di niente e di nessuno; esisto io e basta: “io scrivo quello che voglio senza neanche ragionarci su e tu sei meno di niente, non sei alla mia altezza, per dirmi il contrario ecc…!” ma, fino ad un certo punto. Perché se è vero, che per essere felici, bisogna essere un minimo egoisti, è anche vero che bisogna pur lavorare e guadagnare; quindi evitare di scrivere male sul proprio posto di lavoro ma, soprattutto, sul  capo sui social, ti permette di comprare tutte quelle belle cose che desideri. Ce ne sarebbero di cose da dire su quale comportamento sarebbe meglio da utilizzare, sui social  “ma questa è un’altra storia e si dovrà raccontare un’altra volta” [cit. “La storia Infinita” M.Ende]. Ad ogni modo, un buon metodo, è sempre meglio riflettere prima di commentare/scrivere e postare!!

Sarei curiosa di un vostro parere: Fb, Twitter, e contatti.

Autore:

E' tutta una questione di libertà

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...