Pubblicato in: Eventi

Salone Internazionale del Libro – 2016

Il salone del libro, non è una mega libreria dove comprare libri, è molto di più!

La fiera del libro, che si svolge ogni anno a Torino, è un qualcosa di magico! Non è solo per chi piace leggere, ma per tutti coloro che amano la Cultura. Non a caso ho utilizzato la c maiuscola, perché viene abbracciata a 365°, potrete trovare dai fumetti, alla saggistica, dalla narrativa per adulti a quella per ragazzi ecc… insomma c’è tutto ma, soprattutto, si ha la possibilità di partecipare a laboratori ed incontri i cui relatori possono essere Zagrebelsky o il Nobel Dario Fo, oppure  AstroSamantha…!!!

In vista del probabile referendum di ottobre, ho deciso di seguire la presentazione del libro di Salvatore Settis: “Costituzione! Perché attuarla è meglio che modificarla” che, assieme al giudice costituzionalista, mi hanno fatto riflettere non solo sulla Costituzione ma, anche sulle riforme. Potreste pensare che, visto l’argomento, potesse risultare un po’ pesante da seguire ma, un bravo oratore sa come fare e vi garantisco che sono stati molto divertenti, nonostante l’argomento.

Partendo dai principi fondamentali della nostra Costituzione, sono nate alcune domande su cui, da cittadini della Repubblica, dovremmo riflettere:

“è stato fatto il possibile per attuare la Costituzione?”

(queste riforme) “dove ci porteranno?”

Credo che queste domande ce le dovremmo porre senza tener conto del nostro schieramento politico, proprio per trovare una risposta che sia ragionevolmente a favore o contraria (non mi sta bene l’affermazione “è giusta perché è giusta” o “non mi piace, perché non mi piace!”).

A mio avviso, che vale meno di niente, essere contrari ad una riforma o legge oppure a qualsiasi cosa anche nel nostro piccolo,  e poi votare a favore solo perché imposto, o solo per “mantenere il quieto vivere” non è responsabilità civile, è vendersi! Non è un comportamento da cittadini coscienziosi, ma da popolino che esegue gli ordini. Abbiate il coraggio di difendere il vostro pensiero, soprattutto adesso che abbiamo la libertà di esprimerlo!

Ad ogni modo, prima di tutto, bisognerebbe essere informati: ecco perché andrò a leggere l’art. 70 della Costituzione (che sono letteralmente 9 parole) e tutti gli emendamenti della riforma (728 pagine, alla faccia della semplificazione). Avrei una miriade di cose da scrivere su questo dialogo avvenuto ieri: Il rapporto tra le affermazioni della J.P.Morgan ed il Governo Letta; il “terrorismo” psicologico e la sovranità (intesa come economica, politica ecc.) ma, è meglio fermarsi qui, altrimenti  la vostra attenzione scema ed io, rischio di accartocciarmi sugli argomenti.

Concludo con un consiglio: semmai verreste a Torino, tra il 18 ed il 22 maggio 2017, scaricatevi gli eventi del Salone del Libro e trascorrete una piacevole giornata (mi raccomando, scarpe comode e tanta pazienza!)  fatta di cultura, ne vale sempre la pena!

Autore:

E' tutta una questione di libertà

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...