Pubblicato in: Pensieri sparsi

Ricominciare da zero

Ormai è assodato: la situazione nel nostro Paese, è così ingarbugliata che non sappiamo più da dove iniziare a mettere ordine: il mondo è drasticamente cambiato (ce ne siamo accorti ormai da diversi anni) e, sembrerebbe, che non siamo riusciti a cambiare con lui.

In questi ultimi anni abbiamo assistito, inermi, ad un mutamento epocale: il mondo del lavoro, il modo di pensare e di comportarci si è adeguato alle nuove tecnologie ma, mentre noi compravamo lo smartphone di ultima generazione, non ci siamo resi conto che il nostro, non è più un paese per fabbriche ed operai. Chi si è adeguato a questo cambiamento, come l’Irlanda, ne ha tratto beneficio in caso contrario… basta guardarci intorno.

Allora, da dove ripartire? Siamo un paese di anziani? Ripartiamo da loro!

Chi più, chi meno tutti noi possiamo avere a che fare con ultra settantenni (e se non fosse così… ci sono sempre gli alloggi per anziani) e, loro, hanno la conoscenza di cose che ci possono rendere unici nel mondo: lasciamo ai cinesi, la loro fetta di mercato, riprendiamoci la nostra nicchia di unicità, ovvero, l’ “Handmade“.

Non tutti sanno fare lo sfilato siciliano (foto), come non tutti sanno cosa sia; non tutti sanno fare il punto croce, il vino, l’olio, e la salsa fatti in casa… insomma abbiamo un tesoro tra le mani che non riusciamo a vedere: per noi sono normali, vedere le nonne fare la maglia è una cosa di tutti i giorni ma, sta a noi, renderlo “speciale”… renderlo un “business”: un pantalone fatto a mano, non vale quanto quello fatto in serie.

Ripartiamo da zero, ripartiamo da questi saperi.

Appuntatevi tutta questa conoscenza, divulgateli ed imparateli: saranno la base su cui ricominciare. Apriamo gli occhi, siamo unici al mondo!  Il nostro sapere ed il nostro saper fare, saranno la nostra svolta.

Non è più il tempo delle fabbriche e dei sindacati. E’ giunto il momento dell’Artigiano, del Turismo, dei Servizi da amalgamare alla nuova tecnologia.

Sarà difficile soprattutto se, chi di dovere, non ha ancora capito questo e non sta facendo in modo di semplificare le cose e regolamentarli ma, possiamo farcela… !

Autore:

E' tutta una questione di libertà

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...