Pubblicato in: Pensieri sparsi

Profumi e ricordi

Vi capita mai di sentire un profumo per strada che vi fa fare un salto indietro nel tempo? 

Come in Sapori d’infanzia, ci sono degli odori che ci emozionano a tal punto da paralizzarci. Ci riportano in un tempo che risale ancor prima del primo ricordo, in un periodo fatto di sensazioni: tatto, gusto, udito e… olfatto.

La pastina con il formaggino, il dondolio dell’hamaka che ci riporta alla culla tante piccole cose che ci riportano ad un periodo in cui ci sentivamo al sicuro.

Ecco, questa mattina ho sentito un profumo che mi ha riportato in prima elementare: il profumo della mia maestra d’italiano, che una volta chiusa la porta della classe, riempiva tutta la stanza.

Ho uno strano ricordo di lei: era severa e giusta, urlava… insomma, ci metteva in riga. Sarà che in quel periodo, a casa, vivevo una situazione delicata e le urla mi spaventavano, mi ritrovo ad avere i ricordi leggermente falsati dalle mie paure; per questo non ricordo bene se, effettivamente urlava, o alzava solo un po’ la voce. Ad ogni modo, l’adoravo.

Mi piaceva come spiegava, e mi perdevo tra i rami dell’albero che si affacciava al di là della finestra, nell’immaginare la poesia o la lettura che stava recitando… ed il più delle volte passavo per quella che si distraeva.
Lei, più di tanti altri nel corso della mia vita, aveva capito che avevo qualcosa che non andava; un qualcosa che andava al di là della situazione a casa… e mi ha aiutata tantissimo, soprattutto con le ripetizioni pomeridiane a casa sua, ed il bello è stato che non le faceva solo a me, ma a tutti quei miei compagni che avevano bisogno.

C’è anche un’altro odore che, ogni volta che lo sento, mi fa sentire al sicuro: il profumo del mio bisnonno; un flashback che mi riporta ai tempi dell’asilo: e lo vedo lì, a casa sua, con quelle mani morbide, il frigorifero piccolo anni 50 e le sedie di pelle verdi… che mi da la cioccolata.

Sono dei semplici profumi che chiunque può sentire per strada ma che, per un attimo, ti paralizzano e ti fanno vivere intensamente quegli istanti al tal punto che, quando riprendi il contatto con la realtà, ti ritrovi con un sorriso sulle labbra che nessun’altro all’infuori di te può capire.

Non saprei spiegarmi meglio, sono sensazione che bisogna vivere!

Mi auguro, con tutto il cuore, che l’abbiate vissuto almeno una volta… perché anche il solo ricordo di quella sensazione, non ci fa sentire soli.

Autore:

E' tutta una questione di libertà

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...