Pubblicato in: Pensieri sparsi

Un uomo da bruciare

Sarà che ho una mamma sorcina o perché anche a me piace Renato Zero, ma ci sono alcune canzoni che mi accompagnano da quando ero bambina. Mi piacciono in modo particolare dal giorno in cui le ascoltai attentamente la prima volta cosa che non ricordo assolutamente quando è avvenuta proprio perché, come ho detto prima, ho una mamma che  lo segue da quando aveva 8 anni

Come dicevo, queste canzoni mi seguono dalla mia giovane età in modo particolare:

Queste tre canzoni hanno un testo molto importante ma ce n’è una che in questi ultimi anni, mi sento particolarmente vicina; voglio dire che, in questo periodo guardandomi in torno, vedo solo questo tipo di persone: Atlante.

Gente che crede di fare cose straordinarie, si vantano di … vivere! Esaltano quello che fanno e, magari, hanno solo comprato casa oppure hanno un negozio di proprietà (anche se vista la situazione attuale non è cosa da niente,quest’ultima), o invece, hanno semplicemente un lavoro che qualcun altro gli ha trovato; ecco, mi sento circondata da “uomini da bruciare” (N.B. “uomini” inteso come persone, sia F sia M!)

“La vita dietro un banco a costruire
un avvenire che le possa dare
la sicurezza, un’auto, qualcosa da invidiare
l’avrai!”

Ogni volta che li ascolto, mi viene in mente questa canzone ed ogni volta che dicono qualcosa solo per far provare invidia, mi viene da urlargli:

“L’avrai, l’avrai con slancio e con amore
l’avrai, ma tu non sai il prezzo che dovrai pagare
scappa, fuggi e salva qualche cosa in te
e non lasciarli fare
non diventare un uomo da bruciare”

Quindi a meno che abbiate fatto qualcosa di veramente impressionante, sappiate che di persone come voi/noi ne é pieno il mondo!
La macchina, la casa, un figlio oppure un lavoro, una divisa non devono essere strumenti per autocelebrarsi.

Buona notte 🙂

Autore:

E' tutta una questione di libertà

2 pensieri riguardo “Un uomo da bruciare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.