Pubblicato in: Pensieri sparsi

Nuovi progetti e consapevolezze

Ti rendi conto di vivere un periodo buio, quando inizi a vedere un flebile raggio di luce che ti indica la strada; in quel momento tutto quello che cerchi di fare è raggiungere quella luce e vivere.

Ti trovi in un lungo tunnel sotterraneo dove tutto ciò che prima poteva andare bene, ora non vanno bene più. Sei stanca, non hai una vita, o comunque quella che hai, non la senti tua e, nonostante tutto, cerchi di andare avanti nel migliore dei modi possibili magari lanciando degli ‘SOS’ a caso, sperando che qualcuno li veda.

Quello che ho capito è che le persone vedono negli altri loro stesse e, se per te quelli sono razzi di richiesta di aiuto, per altri sono fuochi d’artificio e ti ritrovi nel buio della tua mente a combattere i tuoi mostri, mentre chi ti dovrebbe star vicino ed aiutarti ti dice “la gravidanza ti ha fatto proprio male”… (intendendo la maternità, visto che ho partorito da più di un anno) e ti senti come il Titanic di fronte al Californian: senza parole, con l’acqua ghiacciata fino alla gola ti manca il respiro prendi coscienza del fatto che non ce la farai a sopravvivere a questa sopraffazione ma, quando meno te lo aspetti, arriva il Carpathia in soccorso.

Il mio ‘Carpathia’ è un nuovo progetto dal nome ‘TerraViva Molise’ un progetto ambizioso che sta riscontrando un discreto successo. 

Quando si entra in certi cunicoli; quando la mente ti porta nelle profondità più oscure dell’animo, uscirne da soli non è possibile perché per te quella è la normalità. Non ricordi i momenti spensierati in cui tu eri tu; sai solo che ora, quel senso di apatia, vuoto, stanchezza mentale cronica è la tua realtà.  Ed è proprio in questi momenti che, chi ci sta intorno,ha un ruolo fondamentale: se riescono a leggere i segnali, saranno loro che riusciranno a salvarti.

Il mio salvagente è stata questa mia amica che, forse inconsapevolmente o forse no, mi ha proposto questo progetto, diventando il mio raggio di luce … assieme al giapponese 😉

Autore:

E' tutta una questione di libertà

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.