Trekking con resistenza passiva!


L’estate è una stagione piacevole se abiti al mare o in montagna, ma se vivi in città l’unico aspetto positivo che riesco a trovare è che in questo periodo un buco nero risucchia un buon quantitativo di macchine e persone, facendole sparire dalla circolazione.

Certo, chi resta è sempre di troppo (per i miei gusti): automobilisti che guardano le mosche e gli insetti che svolazzano intorno a loro; anziani impavidi che escono di casa senza ascoltare i consigli di “Studio Aperto”, ed io che mi metto a giocare per strada con “Wizard Unite” (di questo farò un post a parte) insomma, resta sempre il meglio! 🤦‍♀️

Partenza

Cosa si può fare nei weekend estivi?

  1. sveglia alle 5.00 am macchina, 2 ore di auto per arrivare al mare
  2. sveglia alle 7.00 am per stare alle 8.00 a fare la coda in piscina (massimo le 8.00 am) tra bambini che fanno il comodo loro, i genitori che se ne infischiano e gente che ti scavalca alla fila, andare in queste piscine mi farebbe scattare i nervi
  3. sveglia a qualsiasi ora per essere comunque in un posto fresco, ombreggiato nella natura.

Opzione a me più congeniale è il trekking, o sarebbe meglio dire “le passeggiate nella natura” visto che sono una schiappa!

Il percorso fatto effettivo

Preparata la borsa con: 2 tipi di anti zanzare; taralli pugliesi e acqua per Titta, cambio pannolino e pantaloni (perché non si sa mai); protezione solare ovviamente 50+ baby per me e la nana; bandana per me; bandana e/o cappellino per Titta che non sopporta niente in testa, ed infatti è stato un incubo bagnarli i capellucci.

Arrivati, scendiamo dalla macchina e via, verso la nat… hahaha! Illusi! La nana ha scoperto la resistenza passiva,quindi, di piedi in marcia ne erano solo 4! Lei, ferma, impalata, immobile vicino la macchina, con una espressione costernata, attendeva che qualcuno… chiunque, passasse di lì per prenderla in braccio!

Stanchi, ancor prima di partire per la passeggiata, la prendiamo e lungo tutto il tragitto ce la passiamo come fosse una partita di rugby.

Adesso però, vi lascio alle foto:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.