Il “perché” è tutto


Tempo di lettura: 01min30sec

Ultimamente mi ritrovo a riflettere su questa parola: “perché” e me la ripropongono anche terze persone; nel loro caso è più un “non so perché lo faccio!”. Sarà che ci sto pensando molto e, quindi, ci faccio più caso ma questo termine si ripresenta a me sotto diversi aspetti della vita.

La riflessione è nata dalla challange di Alice’s lifestyle “21 giorni senza zucchero” (che potete vedere in questo video). Visto che anche io mi diverto a fare questo genere di cose, (tant’è che ho dedicato ai “21 giorni” proprio una sezione del blog) ho seguito con particolare interesse la sfida… soprattutto perché l’hanno interrotta prima del tempo cosa che ho fatto in almeno un paio di sfide, quindi, volevo capire le loro ragioni.

“non c’era una forte motivazione dietro!”

Eccolo lì, lo schiaffo che mi ha svegliato. Lo yoga, la makeup challenge avevano delle motivazioni dietro, delle volte anche abbastanza “importanti” ma non tali da portarli a compimento o, peggio, da cambiare radicalmente il mio modo di fare. Si… la sfida di bellezza qualcosa l’ha fatta, insomma, mi sto volendo più bene non solo esteriormente ma anche e soprattutto interiormente ma, lo yoga, per esempio: lo ripresi a praticare perché mi avrebbe fatto bene alla schiena; l’ho portato avanti più per la challange che per me stessa, cercando di fare posizioni assurde per poter scrivere qualcosa d’interessante e poi? basta! Adesso, nella mia routine super-mattiniera, c’è il saluto al sole: semplice e basilare. Mi sveglio con la voglia di praticarlo perché mi sento leggera e felice dopo. Non più per una sfida fine a se stessa, ma per il benessere che realmente provo.

Alla fine tutto ruota intorno al perché ed il più delle volte la risposta la si trova nel benessere che proviamo dopo: si mette a posto casa perché è più rilassante e salubre vivere in un ambiente ordinato e pulito; ho questo blog perché mi da soddisfazione e perché mi aiuta a crescere e migliorarmi, quindi, mi fa stare bene.

Voi, perché fate ciò che fate?

Vi lascio con questa domanda sperando in una vostra risposta.

VI siete già uniti alla mia lista per ricevere gli ultimi aggiornamenti? VI aspetto ☕

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.

  One thought on “Il “perché” è tutto

  1. sabato 19 ottobre 2019 alle 9:45

    il guaio e’ quando non si riesce a dare una risposta al perche’. Perche’ ho comprato questi pantaloni che nemmeno mi piacciono. 😛
    ciao!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: